Nella lista dei 35 piemontesi che costano meno di 20 Sterline, un vino seguito da Emiliano Falsini

Nella lista dei 35 piemontesi che costano meno di 20 Sterline, un vino seguito da Emiliano Falsini

cop

Decanter, ecco 35 vini piemontesi che costano meno di 20 sterline (e sono deliziosi)- Ian d’Agata

Si può bere un ottimo vino piemontese e spendere meno di 20 sterline (25 euro circa)? Per Ian D’Agata sì.Ian D’Agata è forse oggi il “wine writer” e critico enologico italiano di maggior richiamo (inter)nazionale. Dal 2005 è responsabile per l’Italia e Bordeaux dell’International Wine Cellar di Stephen Tanzer, dal 2008 è co-autore della Guida D’Agata e Comparini ai Migliori Vini d’Italia, dal 2009 autore della Guida ai vini Prezzo-Piacere, guide oggi confluite nella nuova, annuale, e più ampia Vin-Guida all’eccellenza del vino italiano, e dal 2010 anche della statunitense The Ecco guide to the best wines of Italy, pone tra i suoi obiettivi quello di promuovere i vini italiani nel mondo, soprattutto in Europa, Asia e Nord America dove sovente si reca per condurre degustazioni o per partecipare, in qualità di relatore, a conferenze e seminari.
Nel suo viaggio italiano è stato in Piemonte. “Dire Piemonte è dire Barolo o Barbaresco”, dice nel suo articolo pubblicato dalla rivista specializzata Decanter. Vini costosi direte voi, ed invece D’Agata compone una classifica di 35 vini che costano meno di 20 sterline a bottiglia, circa 25 euro.
“Il Piemonte è la patria del più alto numero dei vitigni autoctoni di qualità da cui sono realizzati vini in quantità commerciali, che li rende relativamente facili da trovare ed acquistare per gli amanti del vino”.
Dolcetto e Barbera sono i vini più rappresentati nella degustazione, “ma non mi sorprende – dice D’Agata – , visto che queste due varietà sono tra le più abbondantemente coltivate in Piemonte”.
Il successo di questi vini, per D’Agata è la “deliziosa la versatilità del Barbera difficile da criticare e una struttura più consistente del Dolcetto d’Alba, mentre il Dolcetto di Dogliani è più profumato ed intenso”.
D’agata ha fato luce su alcuni dei migliori produttori d’Italia di queste uve, come Quinto Chionetti, scoprendo nuovi nomi come Fabrizio Battaglino o Tacchino. Nella sua degustazione D’Agata ha anche assaporato il Grignolino, ormai sempre più apprezzato e perfetto per il pranzo.

Ecco la classifica di Decanter. Tra parentesi il voto, espresso il ventesimi ed in centesimi. Poi tre voci: il costo del vino (se disponibile in Gran Bretagna), gli anni consigliati di bevibilità e la gradazione alcolica. Per i primi tre una brevissima descrizione fornita dallo stesso D’Agata.

Chionetti, Briccollero, Dogliani 2011 (17,75/20, 92/100)
Costo 16,69-17 sterline; bevibilità 2014-2018; gradi 14
(ricco e denso, con sentori di prugna e caffè; struttura e profondità enorme; Si tratta di un Dolcetto di Dogliani che assume ancora più pienezza nell’invechiamento)

Poderi Luigi Einaudi, Vigna Tecc, Dogliani superiore 2012 (17,75/20, 92/100)
Costo 17,75-18 sterline; bevibilità 2014-2018; gradi 14,5
(eccezionale Dogliani; equilibrio impeccabile con aromi e sapori di prugna speziati e ciliegio scuro. Grande equilibrio, freschezza e lunghezza)

Accornero, Bricco del Bosco, Grignolino, Monferrato Casalese 2013 (17,5/20, 91/100)
Costo non disponibile in Gran Bratagna; bevibilità 2014-2017; gradi 13,5
(I sapori di ciliegia, lampone e fragola, sono misti a fiori e spezie dolci. Finitura con sorprendente concentrazione, equilibrio impeccabile e lunghezza eccezionale. Uno degli accreditati per aggiudicarsi il titolo di miglior Grignolino d’Italia)

Conterno Fantino, Bricco Bastia, Dolcetto d’Alba 2013 (17,5/20, 91/100)
Costo 15,25 sterline; bevibilità 2014-206; gradi 13

Elvio Cogno, Mandorlo, Dolcetto d’Alba 2013 (17,5/20, 91/100)
Costo 15-16 sterline; bevibilità 2014/206; gradi 14

Castello di Neive, Vigna Basarin, Dolcetto d’Alba 2012 (17,5/20, 91/100)
Costo 16,50-20 sterline; bevibilità 2014-2015; gradi 14

Castello di Verduno, Basadone, Verduno 2013 (17,5/20, 91/100)
Costo non disponibile in Gran Bretagna; bevibilità 2014-2017; gradi 13,5

Malvirà, Roero 2009 (17,5/20, 91/100)
Costo 14,99 sterline; bevibilità 2014-2018; gradi 14

Montalbera, Grignè, Grignolino d’Asti 2012 (17,25/20, 90+/100)
Costo 11 sterline; bevibilità 2014-2017; gradi 13

Bruno Giacosa, Dolcetto d’Alba 2013 (17,25/20, 90+/100)
Costo 13,50-14,95 sterline; bevibilità 2014-2015; gradi 13,5

Luca Ferraris, Opera Prima, Ruchè di Castagnole Monferrato 2011 (17,25/20, 90+/100)
Costo non disponibile in Gran Bretagna; bevibilità 2014-2018; gradi 15

Tacchino, Barbera del Monferrato 2012 (17,25/20, 90+/100)
Costo 13 sterline; bevibilità 2014-2018; gradi 13,5

Marchesi di Gresy, Martinenga, Langhe Nebbiolo 2013 (17,25/20, 90+/100)
Costo 19 sterline; bevibilità 2014-2020; gradi 13

GD Vajra, Dolcetto d’Alba 2013 (17/20, 90/100)
Costo 17,99-18,50 sterline; bevibilità 2014-2016; gradi 13

Prunotto, Dolcetto d’Alba 2013 (17/20, 90/100)
Costo 14,5 sterline; bevibilità 2014-2015; gradi 12,5

Antichi vigneti di Cantalupo, Villa Horta Vespolina, Colline novaresi 2011 (17/20, 90/100)
Costo non disponibile in Gran Bretagna; bevibilità 2014-2017; gradi 13,5

Fabrizio Battaglino, Sergentin, Roero 2011 (17/20, 90/100)
Costo 15,90 sterline; bevibilità 2014-2019; gradi 14,5

Ciabot Berton, Fisetta, Barbera d’Alba 2012 (17/20, 90/100)
Costo 11,95 sterline; bevibilità 2015-2018; gradi 13,5

Pelissero, Piani, Barbera d’Alba 2010 (17/20, 90/100)
Costo 35,50 sterline; bevibilità 2014-2018; gradi 13,5

Giacomo Fenocchio, Barbera d’Alba superiore 2012 (17/20, 90/100)
Costo 15,99 sterline; bevibilità 2014-2017; gradi 14

Ugo Lequio, Barbera d’Alba superiore 2010 (17/20, 90/100)
Costo 15,86 sterline; bevibilità 2014-2018; gradi 14,5

Claudio Mariotto, Braghè Freisa, Colli torinesi 2011 (16,75/20, 89/100)
Costo 12,50; bevibilità 2014-2016; gradi 13,5

Pio Cesar, Grignolino, Monferrato Casalese 2013 (16,75/20, 89/100)
Costo non disponibile in Gran Bretagna; bevibilità 2014-2015; gradi 14

Marchesi  di Barolo, Bossèt, Dolcetto d’Alba 2013 (16,75/20, 89/100)
Costo non disponibile in Gran Bretagna; bevibilità 2014-2015; gradi 13

Sandrone, Dolcetto d’Alba 2012 (16,75/20, 89/100)
Costo 17,50 sterline; bevibilità 2014-2015; gradi 13,5

Ascheri, Do ut Des Pelaverga, Verduno 2013 (16,75/20, 89/100)
Costo 15,50-16,80 sterline; bevibilità 2014-2016; gradi 14,5

Mauro Molino, Barbera d’Alba 2013 (16,75/20, 89/100)
Costo 15 sterline; bevibilità 2015-2018; gradi 13

Cascina Luisin, Maggiur, Barbera d’Alba 2011 (16,75/20, 89/100)
Costo 18 sterline; bevibilità 2015-2018; gradi 14

Fratelli Giacosa, Maria Gioana, Barbera d’Alba 2011 (16,75/20, 89/100)
Costo non disponibile in Gran Bretagna; bevibilità 2015-2017; gradi 13,5

Forteto della Luja, Mon Ross, Barbera d’Asti 2013 (16,75/20, 89/100)
Costo 13,49; bevibilità 2014-2017; gradi 13,5

Renato Ratti, Battaglione, Barbera d’Asti 2012 (16,75/20, 89/100)
Costo 16,99; bevibilità 2014-2016; gradi 14

Michele Chiarlo, Le Orme, Barbera d’Asti Superiore 2012 (16,75/20, 89/100)
Costo 12,5 sterline; bevibilità 2014-2016; gradi 13,5

Fletcher, X12, Langhe 2012 (16,75/20, 89/100)
Costo 19,99 sterline; bevibilità 2014-2020; gradi 14,5

Albino Rocca, Barbaresco 2011 (16,75/20, 89/100)
Costo 17 sterline; bevibilità 2014-2019; gradi 14,5

Luigi Oddero, Barolo 2007 (16,75/20, 89/100)
Costo 12,50 sterline; bevibilità 2014-2018; gradi 14

 

 

 



Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi